Categorie
Blog

Come vendere beni di lusso

Solitamente, la maggior parte degli acquirenti di case di lusso sono stranieri, per quanto riguarda le vendite sul territorio italiano. Bisogna riconoscere però che esistono anche molti italiani economicamente ben sistemati, che sanno come spendere bene il proprio denaro. Se vediamo le ultime statistiche e aggiornamenti, vedremo che per quanto riguarda gli acquirenti stranieri, questi sono per lo più americani, inglesi o russi. Le ville vanno molto di moda, dove possono anche installare un comodo sistema di sicurezza con telecamere collegate. Soprattutto la Regione Toscana, è meta di molti attori o personaggi famosi. A tal proposito, leggiamo un interessante approfondimento dell’imprenditore Agostino Iacovo, esperto in strategie di marketing anche nel settore immobiliare.

Le analisi di mercato necessarie per vendere una casa di lusso

Per vendere bene una casa di lusso, è molto importante fare un’accurata analisi di mercato. Dobbiamo infatti essere a conoscenza della domanda e dei prezzi di mercato. Le proprietà più ricercate sono come già detto le ville. Il costo parte da un minimo di 800.000 euro ad un massimo di 5 milioni di euro. Non tanto quelle con affaccio sul mare vengono acquistate, ma le ville in campagna. C’è poi da dire che diversi personaggi famosi si cimentano nell’acquisto di veri e propri castelli. Solitamente un castello presenta un costo di  3-4 milioni di euro.

Consigli marketing utili per vendere una casa di lussoRiuscire a vendere una casa di lusso, da milioni di euro, pretende che si sia maturata nel tempo un’esperienza nel campo. Infatti il cliente e possibile acquirente deve poter ricevere tutte le informazioni del caso, che devono essere decisamente dettagliate e allo stesso tempo bisogna garantire un certo livello di riservatezza. Per quanto concerne gli stranieri che vivono molto lontani dal sito dell’appartamento o della villa, come ci suggerisce intelligentemente Agostino Iacovo, il web rappresenta un’alternativa ottima per arrivare alle informazioni che ci servono. Per riuscire a vendere una casa di lusso, è  quindi necessario rivolgersi a degli esperti del settore della vendita di immobili di lusso. I quali sanno sfruttare nel miglior modo possibile tutti gli strumenti marketing sul web per fare la giusta pubblicità alla casa. Solitamente gli agenti immobiliari devono aver maturato molta esperienza, per poter vendere case di lusso come si diceva.  Inoltre spesso e volentieri queste vengono aggiudicate all’asta. Proprio qui, vengono vendute ville a costi molto convenienti, proprietà di lusso che hanno avuto problemi e vengono svendute. L’agente immobiliare, in aiuto con esperti di marketing come Agostino Iacovo, deve essere bravo a far capire come anche una casa di lusso con qualche problema, possa avere un grande potenziale. Stilare le spese nel caso da sostenere e fare un paragone con altre ville che vengono vendute sul mercato. Deve essere abile a presentare bene gli interni della casa e a spiegare nel dettaglio ogni cosa. Deve conoscere bene la zona, avere notizie sul tipo di vicinato. Una delle prime cose è la sicurezza, la quale deve essere assolutamente garantita.

Categorie
Blog

Strategia di marketing efficaci: quali grafiche di newsletter adottare secondo gli esperti

Prima di spiegare nel dettaglio come costruire una grafica efficace e che ottenga visibilità, è bene dare una definizione di newsletter. Si tratta di uno strumento marketing molto utile per e-commerce, siti o blog, finalizzato a costruire una comunicazione di tipo informativo con i propri clienti. Lo scopo è quello di fornire aggiornamenti sulle attività svolte e i servizi offerti. In questo modo il cliente non si dimentica di noi ed è invogliato a visitare il nostri sito o blog. Una campagna DEM che ha come scopo quello di raggiungere un dato numero di aperture non può prescindere dalla grafica. Infatti, la grafica deve senza dubbio destare interesse, quindi apparire accattivante e includere inoltre un contenuto testuale funzionale e ben scritto. Le newsletter hanno un potere incredibile nel mantenere viva la comunicazione con i propri clienti. Sicuramente un aspetto dal quale non possiamo assolutamente prescindere è anche la frequenza con cui inviamo la newsletter. Infatti bisogna fare valutazioni ad hoc su orario e oggetto. A tal proposito, riceviamo e pubblichiamo questo interessante approfondimento dell’imprenditore Agostino Iacovo proprio sulla grafica delle newsletter.

Ottenere una buona grafica nella newsletter: come procedere?

La newsletter può contenere al proprio interno un’immagine, oppure optare per un formato preciso di scrittura, che possa attirare un certo target di clienti. Ma se vogliamo che la nostra newsletter desti davvero l’attenzione dei consumatori, allora dobbiamo curare l’aspetto grafico. Come consiglia Agostino Iacovo nella sua guida, possiamo scegliere layout accattivanti oppure collocare all’interno contenuti audio-visivi. Inoltre, fortunatamente, ad oggi scaricare programmi a basso costo o applicazione anche per smartphone gratuite è molto facile. Canva, ad esempio, ci permette di creare grafiche professionali. Il fattore colore incide sulla percezione che i clienti hanno del nostro sito, a cui la newsletter rimanda. Quindi anche qui dobbiamo fare attenzione a componenti grafici dettagliati. 

Suggerimenti per rendere accattivante la newsletter

Per costruire una grafica accattivante, bisogna in primis utilizzare un programma che sia adatto a quelli che sono i nostri obiettivi. Il miglior software secondo i consigli di Agostino Iacovo dovrebbe essere quello che consente di gestire al meglio il database degli indirizzi, il quale permette di personalizzare molto l’aspetto grafico e di layout. Per la nostra newsletter potremmo benissimo utilizzare una grafica che rispecchi quella del nostro sito, e usare quindi un header, un corpo e un font di scrittura similari. In questo modo il cliente potrà imprimere maggiormente nella sua memoria il sito e percepire un elemento di familiarità. Questi sono aspetti molto importanti da un punto di vista di marketing: dobbiamo sempre apparire riconoscibili, quindi utilizziamo elementi e loghi che rimandino al sito. 

Consigli su header e dimensioni

Ci sono alcuni suggerimenti che è bene seguire, ad esempio per quanto concerne l’header bisogna stare attenti alle dimensioni. Infatti la maggior parte delle newsletter sono visionate dagli utenti attraverso l’app presente sul proprio smartphone. Per quanto riguarda invece il corpo del testo, sarebbe bene inserire dei grassetti che vanno a evidenziare delle parole chiave. L’attenzione verrà di conseguenza richiamata sui punti più importanti per la campagna. Invece, nel footer, si suggerisce di inserire tutte le informazioni necessarie come contatti o link che rimandino ai social media.